Un evento sociale che alla sua seconda edizione che coinvolge oltre cinquemila persone, accomunate da un unico “dress code”: il bianco che dai vestiti tocca il tovagliato e l’arredo e, quando possibile, anche il cibo preparato che tutti dovranno portare “da casa”, insieme a tavoli e sedie, bianchi anch’essi.

L’evento, che l’anno scorso si svolse sul Sagrato di San Nicola, la bianca basilica romanica di Bari, quest’anno occuperà buona parte di Largo Giannella (la rotonda di Piazza Diaz) e il Lungomare verso Sud, tanto da richiedere la chiusura al traffico a partire dalle 18.30 sino a mezzanotte, quando tutto dovrà scomparire e la strada lasciata in perfetto ordine e pulizia.

Ma almeno un venti per cento di tutti i cibi che verranno serviti e gustati per il secondo Diner en Blanc di Bari, non viene da “casa”, ma da due ristoranti take away di Bari, Il Ghiotto I e II. Necessaria e doverosa, dunque, una nostra “incursione” per carpire segreti e anticipazioni sul menù.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here