Tra crisi e difficoltà economiche, notizie positive per il rilancio dello stabilimento Bridgestone di Modugno. L’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa “Invitalia” e l’azienda giapponese produttrice di pneumatici hanno firmato, oggi a Roma, un contratto che prevede un finanziamento di 41,3 milioni di euro.

La firma del contratto è una notizia di notevole importanza per gli 800 addetti della fabbrica. Grazie al finanziamento, di cui 12,4 già finanziati da Invitalia, sarà possibile rinnovare lo stabilimento, comprare nuove attrezzature e nuovi macchinari e ampliare i fabbricati e i capannoni. Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, che ha firmato oggi il contratto, si dice soddisfatto «Perchè da un lato consente di rilanciare un importante sito produttivo che nei mesi scorsi rischiava la chiusura, dall’altro conferma l’efficacia del contratto di sviluppo nel favorire investimenti al Sud da parte di multinazionali estere».