Per rilanciare il centro storico del paese, il Comune di Capurso finanzierà con incentivi a fondo perduto vecchie e nuove attività economiche o commerciali nel borgo antico. Per ora sono disponibili 88.000 euro (di cui 60.000 riservati a nuove attività), ma probabilmente la somma verrà incrementata nei prossimi mesi. Il contributo è concesso nella misura del 50 % con limiti di budget variabili (fino a un massimo di 20.000 euro a pratica) a seconda dell’attività che si intendono realizzare.

Le spese ammesse devono riguardare studi, progettazione, incarichi professionali (es: direzione lavori, collaudi di legge, ecc.), acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, mezzi mobili necessari alla gestione delle attività (esclusi i mezzi targati di trasporto per merci e persone), programmi informatici, opere murarie e simili, infrastrutture specifiche aziendali, l’acquisto di sistemi di sicurezza antitaccheggio e antirapina, spese per la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali, software e hardware per la creazione di siti e-commerce. Sono inoltre ammissibili spese per rinnovo, ammodernamento e ampliamento locali.

Non saranno invece finanziabili le spese per imposte, tasse, concessioni comunali e governative, utenze, affitti, commissioni per contratti di franchising e atti notarili; l’acquisto di macchinari e attrezzature usati, di materiali di consumo utensileria, minuteria (materiale di cancelleria, componentistica, ricambi, stoviglie), per beni di cui la ditta beneficiaria risulti anche fornitrice.
Non saranno infine rimborsati acquisti effettuati in contanti, con cambiali o senza fattura.

Le domande dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Capurso entro le 12.00 del giorno 30/05/2014. Il bando completo è scaricabile dal sito del Comune www.capurso.bari.it . In tempi di crisi una boccata di ossigeno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here