Piove sul bagnato e sui bagagli dei crocieristi che si imbarcano a Bari. Succede nel terminal crociere – secondo alcune fonti ormai da quasi tre anni – più precisamente nella sala adibita alla consegna dei bagagli al momento dell’imbarco. Non c’è che dire, proprio una bella accoglienza per chi s’imbarca a Bari per l’agognata crociera. L’ultimo episodio risale a ieri, quando ad attraccare e salpare è stata la Msc Fascinosa. Nel brevissimo video esclusivo, girato da un passeggero indignato, si vede chiaramente l’acqua che scende copiosa lungo la parte interna dello stanzone. Si vedono chiaramente anche quattro secchi, sistemati nei punti più critici in modo da raccogliere l’acqua che cade dal soffitto. Nel filmato si vede anche una lavapavimenti. A detta di chi conosce bene la situazione – seppure non possiamo saperlo con certezza – il macchinario rimarrebbe nella stanza della consegna bagagli anche quando non viene utilizzato, per dare l’idea che l’acqua sul pavimento sia quella utilizzata per il lavaggio.

Ormai da alcuni mesi denunciamo le condizioni per certi versi disastrose in cui si trovano il terminal crociere e la stazione marittima. Lo abbiamo fatto pubblicando fotografie e video che non lasciamo spazio ad altre interpretazioni. Nonostante tutto, però, nulla è cambiato. Proprio la settimana scorsa vi avevamo detto come, secondo lo stesso presidente dell’Autorità Portuale Francesco Mariani, per il Porto barese non si prospetti un futuro roseo. Senza un sostanziale intervento di manutenzione ordinaria per il ripristino del decoro, infatti, non si può immaginare niente di buono.

Il destino è davvero beffardo. Le immagini della raccolta d’acqua coi secchi, giungono il giorno in cui è stata annunciata in pompa magna l’inaugurazione dell’info point per la promozione dei prodotti tipici del territorio. Un’iniziativa promossa e sostenuta dalla Provincia di Bari con la collaborazione della Provincia di Barletta-Andria-Trani e del Gal “Le Città di Castel del Monte”.

Nel comunicato stampa arrivato in redazione c’è scritto: «Il progetto, volto alla valorizzazione delle eccellenze locali, si è concretizzato con la realizzazione di una valigetta verde, denominata “I FILARI”, contenente tre eccellenze enogastronomiche di due Province pugliesi: il vino Castel del Monte DOC ROSSO, il Primitivo DOC di Gioia del Colle e l’olio extravergine d’oliva DOP Terra di Bari. La valigetta, che sarà distribuita presso l’info point nel porto di Bari, è abbinata ad un depliant con schede tecniche dei prodotti, suggestive immagini e descrizioni evocative del territorio con l’obiettivo di trasmettere ai circa quindici mila crocieristi in transito ogni settimana nel capoluogo pugliese la qualità, il gusto, l’amore per tali bontà».

A questo punto rivolgiamo due domande a quanti parteciperanno alla cerimonia di presentazione: al presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli; al presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Francesco Ventola; all’assessore all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Provincia di Bari, Francesco Caputo; all’assessore alle Attività Produttive della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Tonia Spina; al presidente del Gal “Le Città di Castel del Monte”, Nicola Giorgino; al direttore del “Gal Le Città di Castel del Monte”, Paolo de Leonardis; al presidente del Consorzio di Tutela dei vini DOC Castel del Monte, Francesco Liantonio; al presidente del Consorzio di Valorizzazione e Tutela dei vini DOC Gioia del Colle, Francesco Mastrangelo; al presidente del Consorzio di Tutela DOP Terra di Bari, Nicola Barbera.

Vi è stato detto che piove nella sala della consegna dei bagagli e che, più in generale, il Porto ha bisogno di una bella risistemata? Quale sarebbe la considerazione che avreste di un olio e di un vino, seppure eccellenti, in un simile contesto?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here