Anche quest’anno, per il Giorno della Memoria, sono numerose le iniziative che coinvolgono Bari e provincia, per non dimenticare e per fare in modo che, con una riflessione consapevole, vengano sempre ridotte le possibilità che simili orrori si ripetano.

Proprio a Bari, in questa giornata, nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo dell’Università di Bari, alle ore 17, ci sarà il primo appuntamento del Mese della Memoria, una rassegna di incontri, concerti, mostre e letture dedicati al tema della Shoah. Verrà presentato il volume “Opporsi al negazionismo” e interverranno, tra gli altri, l’assessore regionale alla Cultura e al Turismo Silvia Godelli e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Uricchio. Nella piazza di fronte al Palazzo dell’Economia in Corso Vittorio Emanuele, inoltre, dal 27 gennaio al 27 febbraio sarà presente la mostra fotografica “I luoghi della Memoria”, organizzata dall’associazione “Photography” e a cura di Vincenzo Catalano. Alle 18, poi, nella Mediateca Regionale di via Zanardelli verrà proiettato il film “Milim”, del regista israeliano Amos Gitai, un film storico che intreccia passato remoto e presente del popolo ebraico.

Allontanandosi da Bari, nella biblioteca comunale di Corato, alle 18, sarà presentato il libro “In punta di stella. Racconti, pensieri e rime per narrare la Shoah”, di Anna Baccelliere e Liliana Carone, un’altra occasione per rivivere attraverso le parole l’orrore dei campi nazisti. Giornata fitta di eventi anche a Ruvo di Puglia, a partire dalle 9.30, orario in cui presso l’istituto scolastico “Padre Tannoia” avrà luogo lo spettacolo teatrale “L’amico ritrovato”, tratto dal libro di Fred Uhlman. Alla stessa ora, nell’ex convento dominicano ci sarà la presentazione di “Lettere dal Lager”, a cura del prof. Antonio Giordano, mentre alle 19.30, ancora una volta nell’ex convento, spazio alla musica nel concerto “Voci e suoni della memoria”, con un quartetto d’archi che rievocherà le atmosfere cupe della Shoah.

A Bitonto saranno invece le scuole le grandi protagoniste, con la scuola media “Rutigliano” che alle 8.30 allestirà un vero e proprio cineforum proiettando il film “Vento di primavera” di Rose Bosh, mentre al Torrione Angioino spazio al Laboratorio Creativo della Libertà e a due film, “Senza Destino” – alle 10.30 – e “In Darkness” alle 19.30. Gli eventi della provincia barese proseguiranno poi fino alla seconda metà di febbraio, con reading musicali – “Etty – Dentro di me una melodia” nell’ex convento dominicano di Ruvo il 17 febbraio – mostre fotografiche – “Le leggi razziali in Puglia e Basilicata”, fino al 27 febbraio presso l’ex Palazzo delle Poste, nei pressi dell’Ateneo barese – e altri spettacoli-concerto – “Il passato non si cancella” al Teatro Traetta di Bitonto, alle 18 –. Discutere e riflettere per non dimenticare, con la speranza che la scintilla per simili eventi non possa mai più scoccare di nuovo.

print

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here