Sulla questione “Media e Partners” è intervenuto in maniera molto dura anche il presidente dell’Associazione della Stampa pugliese, Raffaele Lorusso. Il sindacato dei giornalisti aveva già segnalato alla Guardia di finanza l’attività dell’azienda che fa capo a Sergio Rizzo, persona molto vicina all’assessore regionale all’Agricoltura della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni. I sospetti del sindacato sono diversi e riguarderebbero un giro di soldi in nero tra alcune emittenti televisive e l’azienda e tra l’azienda e i suoi lavoratori, alcuni dei quali sarebbero professionisti in disoccupazione o in cassa integrazione. «È necessaria estrema chiarezza – spiega Lorusso – ci sono giunte diverse segnalazioni, che abbiamo consegnato alle autorità competenti. Sarebbe grave se l’asessorato regionale si fosse prestato alle operazioni del sedicente service». Il numero uno di Assostanpa non ha risparmiato frecciate anche ai colleghi giornalisti che hanno difeso l’operato di Rizzo. «Questi sono gli stessi – ha detto – che poi si scandalizzano quando vengono scoperti cinesi a lavorare per quattro euro all’ora».

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here