Nella settimana in cui si è parlato molto di femminicidio con la Giornata contro la violenza sulle donne, Patrizia Rossini presenta il suo nuovo romanzo, Punto e a capo. In questo libro, l’autrice racconta la storia di Nina, dall’età di sei anni fino all’età matura. La vita di Nina è costellata da varie forme di violenze perpetrate dagli uomini ai danni delle donne, di quelle violenze che non si vedono all’impatto visivo ma che, tuttavia, lasciano profondi segni nell’anima, che creano un vuoto profondo, un senso di disagio difficile da colmare.

«Scrivere una storia di violenze non è facile -dice la Rossini- è un argomento difficile da trattare perché porta sistematicamente tutti ad allontanarsi ed a pensare che trattasi di “altro” da noi e che mai ci potrà riguardare. Eppure di violenze ormai si scrive e si parla giornalmente, ma si parla soprattutto di femminicidi. Fa più clamore».

Alla presentazione moderata dalla giornalista Annamaria Ferretti interverranno, oltre all’autrice, Maria Pia Vigilante presidente dell’Associazione “La Giraffa” Onlus e l’attrice Caterina Firinu.

Punto e a capo
Venerdì 29 novembre, ore 18:00
Palazzo Barone Ferrara
Corso Vittorio Emanuele, 112
Bari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here