Sputi, parolacce e spintoni contro un dipendente della Fondazione. Ieri, giorno del debutto della contestatissima Sonnambula, il vero spettacolo – quello che non ti aspetti – è andato in scena per strada, davanti a diversi testimoni. Un dipendente della Fondazione lirico sinfonica è stato aggredito verbalmente da un paio di lavoratori che, ancora fino alla mezzanotte di oggi, si occupano della guardiania e custodia del teatro barese per conto della Sama. Lavoratori in quel momento fuori servizio.  Non si sa esattamente cosa abbia acceso la miccia. Pare, però, che al centro dell’aggressione verbale, in cui non sono mancati sputi e spintoni, ci sia proprio l’appalto per la custodia e guardiania del Petruzzelli. Dalla mezzanotte di oggi, infatti, il testimone passerà dall’azienda barese Sama a quella romana Urbe, la Spa che si è aggiudicata l’appalto europeo.

Nervi tesi per strada e buttafuori costretti a usare le maniere forti per far tornare tutto alla normalità, mentre sul palcoscenico andava in scena l’opera davanti a un pubblico stimato tra le 700 e le 750 persone (circa la metà della capienza complessiva). Purtroppo non possiamo darvi numeri precisi perché non ne sono stati forniti. In platea e sui palchi, non certamente affollati come nelle grandi occasioni,  c’erano anche i parenti degli artisti, i giornalisti accreditati, i posti riservati al Comune, alla Provincia, alla Regione  e i baresi che hanno avuto la fortuna di ricevere un biglietto omaggio.

Nonostante le rassicurazioni date nel corso della conferenza stampa dal regista Barberio Corsetti e dallo scenografo e costumista Taraborrelli, la Sonnambula barese – presentata dal commissario Fuortes come “letteralmente un nuovo allestimento” – ha ricordato molto la versione andata in scena tre anni fa a San Gallo, in Svizzera, seppure con l’escamotage delle immagini di Toccafondo. Anche a ottobre del 2010 regista e costumista erano stati Barberio Corsetti e Taraborrelli. A questo punto sale la curiosità di conoscere il numero di biglietti staccati, l’ammontare dell’incasso, il costo dell’allestimento e i compensi degli artisti, del regista e dello scenografo-costumista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here