L’arch.Anna Maria Lucarelli ci ha parlato del convegno “Il recupero del patrimonio costruito: la progettazione architettonica dell’involucro in rapporto alle strategie dell’efficientamento energetico negli interventi di ristrutturazione edilizia” che si svolgerà nel pomeriggio del 4 aprile:

Il convegno, organizzato insieme all’ordine degli Ingegneri, affronta alcuni dei temi centrali nel dibattito attuale sul recupero del patrimonio costruito in rapporto alle nuove strategie dell’efficientamento energetico approfondendo il punto di vista di studiosi, progettisti e rappresentanti delle pubbliche amministrazioni. Al centro del dibattito i problemi progettuali che hanno origine dal confronto tra la necessità di ristrutturazione degli immobili esistenti, non solo nella loro forma esteriore, ma anche nella loro struttura materiale, e le ultime prescrizioni tecnologiche e normative, dettate da motivi di ordine generale e di sostenibilità ambientale. Si pensi ad esempio alla Direttiva 2012/27/UE del Parlamento Europeo sull’efficienza energetica in cui si afferma chiaramente che ”è necessario aumentare il tasso delle ristrutturazioni di immobili, in quanto il parco immobiliare esistente rappresenta il settore individuale con le maggiori potenzialità di risparmio energetico.” (art. 17) Il tema è sempre attuale, perché sia la tecnologia che la normativa in continua evoluzione interferiscono, molto spesso pesantemente, sull’attività di progettisti, esecutori e funzionari responsabili dell’attuazione degli interventi, limitando libertà di scelta e opzioni progettuali.

Klimahouse Puglia nasce dalla volontà di rispondere all’esigenza, sempre più crescente anche nel sud Italia, di costruire sostenibile e di stimolare la condivisione di informazioni altamente qualificate in materia portando come esempio il modello vincente dell’Alto Adige.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here