Qualcuno potrebbe dire “Da quale pulpito! Anche lui siede contemporaneamente in Parlamento ed in Regione”. Certo , ma è lo stesso Cassano a spegnere sul nascere le polemiche: ‹‹Tutti noi abbiamo deciso di dimetterci la prossima settimana›› .

‹‹Tutti hanno compreso le difficoltà che la Puglia sta vivendo in questa fase rispetto alla decisione di non dimettersi di Vendola – continua Cassano – soprattutto in merito alla decisione di portare avanti una linea che non riguardava sicuramente il corso Puglia ma aveva ambizioni completamente diverse. Poi il voto è andato com’ è andato e quindi la decisione è diventata un’altra››.

‹‹Però i danni che ha creato alla nostra regione, ai giovani cittadini della regione – conclude Cassano – sono veramente alti. C’è un atteggiamento che va contro la logica del buon governo e lo abbiamo visto anche dal continuo cambio di assessori. Credo che sia una fase discendente del presidente della Regione e credo anche che abbia fatto bene a dimettersi››.

Nel frattempo, su Facebook, la pagina dedicata a Nichi Vendola si è riempita di commenti pro e contro il governatore pugliese: dal “Allora perché si è candidato?!” al “Continua così, Nichi sei una delle poche persone serie in politica”; dal “Vorrei che chiarissi una volta per tutte i motivi che ti hanno portato alla candidatura alla segreteria del PD, e alla camera dei deputati…” di Nicola, al “speriamo altri facciano lo stesso, si ammira questo gesto e sia di esempio per tutti coloro che hanno più incarichi” di Domenico.

10 aprile 2013

Angelo Fischetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here