Regione e Comune, a Roma per discutere del destino dello stabilimento, portano a casa un buon risultato perché la Bridgestone adesso è disposta a trattare.«Abbiamo convinto la Bridgestone a riconsiderare la chiusura e ad aprire un tavolo istituzionale per salvare lo stabilimento di Bari e i posti di lavoro» scrive Emiliano sulla sua pagina Facebook mentre Vendola spiega:

«L’azienda ha anche chiesto scusa agli operai e alla città di Bari per le modalità con le quali è stato comunicato l’avvio del procedimento di chiusura della fabbrica» Il governatore pugliese annuncia inoltre la sospensione delle «iniziative di comunicazione e di boicottaggio» messe in piedi da Regione e Città di Bari contro l’azienda.

«Ora si apre un tavolo per individuare soluzioni e dare un futuro alla Bridgestone Bari» ha subito spiegato ai sindacati  il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, ma intanto la notizia ha subito riempito di gioia tutti gli operai che si erano recati a Roma per manifestare e per difendere un posto di lavoro.

14 marzo 2013

Erica Introna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here