Un corso di tre anni, non riconosciuto da nessun ente pubblico, da 4 mila euro l’anno. Allievi e professori sono sulle tracce dell’organizzatore, Antonio Silella, sparito con buona parte dei loro soldi.

Si tratta di una cifra superiore ai 100 mila euro. Dopo mesi i truffati sono riusciti a consegnare al “rettore” le prime ingiunzioni di pagamento. Il professore della sola aveva infatti emesso cambiali, risultate protestate.

In questi giorni la questione sarà denunciata alla Guardia di Finanza. Ecco la storia.

6.2.2013

Antonio Loconte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here