Insomma la cosiddetta gogna mediatica proposta su facebook dal Sindaco Michele Emiliano quasi due anni fa, l’iniziativa di “denunciare” pubblicamente chi non adempieva al suo dovere ha dato i suoi primi frutti.

Nei licenziamenti e sospensioni  hanno chiaramente avuto la peggio i recidivi, mentre coloro che si sono macchiati dell’assenteismo per una sola volta sono stati allontanati per circa quattro giorni dal lavoro.

In più l’Amiu ora chiede anche un risarcimento danni a quei dipendenti che anziché lavorare si recavano in enoteca, piuttosto che a sbrigare faccende personali.

Un provvedimento molto pesante, come spiega il presidente dell’azienda Gianfranco Grandaliano, e che sottolinea come l’azione voglia prima di tutto tutelare quei lavoratori che ogni giorno fanno il loro dovere, e in alcuni caso lo fanno anche per gli altri, e che comunque ora non verrà abbassata la guardia, anzi.

 

21 novembre 2012

Valentina Piccoli

 

 

 

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here