Giovanni Verga, Segretario Generale della UIL Scuola Puglia, si rivolge all’assessore Sasso per ricercare “una vera soluzione, condivisa e ragionevole, alle problematiche causate dal dimensionamento scolastico. Una soluzione che vada al di là del comunque più che apprezzabile impegno e della disponibilità manifestata dall’assessorato, in seguito alle sollecitazioni della UIL Scuola per la revoca delle
delibere sul dimensionamento della rete scolastica, a modificare il piano di dimensionamento deliberato prima della sentenza della Consulta a decorrere dall’anno scolastico 2013/14”.

Pertanto, la UIL Scuola Puglia insiste nella propria richiesta di “applicazione  e ottemperanza alla sentenza della Corte Costituzionale per gli effetti illegittimi che attualmente caratterizzano il  dimensionamento della rete scolastica. A nostro avviso il piano andava modificato già in vista del prossimo anno scolastico, ma auspichiamo comunque che l’impegno dell’assessorato all’istruzione si traduca in una  delibera da adottare in tempi brevissimi che recuperi un numero
importante di scuole per il 2013/14.

E’ giunto il momento di passare all’azione, dando un segnale tangibile contro la politica dei tagli e degli accorpamenti selvaggi che ha afflitto la scuola per troppo tempo e che la 133 avrebbe certificato, rivalutando un’offerta formativa che si basi sul principio di territorialità e sul patto formativo tra scuola e famiglia”.

(Comunicato Ufficio stampa  Uil Puglia)

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here