Poiché, con la nuova manovra economica, il Comune non potrà più usufruire di una parte dei proventi delle multe per pagare gli straordinari ai vigili, i sindacati hanno chiesto di porre all’ordine del giorno della prossima assemblea comunale la destinazione di una parte delle entrate (o dei fondi comunali) al pagamento dei servizi extra della Polizia urbana.

«Il nostro obiettivo – ha detto Luigi Lonigro della Cisl – è di riaprire il confronto sull’utilizzo dei proventi delle multe, rivedendo l’ammontare del fondo per la contrattazione decentrata del 2010». Ma sembra che il Comune sia restio ad accettare la proposta.

Intanto, sabato scorso la Fiera del Levante è stata inaugurata senza la presenza dei vigili urbani, impegnati a occupare l’ufficio del comandante della Polizia Municipale, Stefano Donati. Il primo giorno di scuola regnava il caos all’ingresso e all’uscita di tutti gli istituti della città, perché mancavano uomini in divisa a dirigere il traffico e a proteggere gli scolari.

La chiusura serale del lungomare è terminata ufficialmente il 10 ma, già da diversi giorni prima, il personale era assente ai varchi. Infine, sono saltati anche i controlli tra le 22 e le 24 all’uscita dei locali, controlli che prevedevano il rilevamento del tasso alcolemico e limitavano gli incidenti.

Difficilmente sarà possibile trovare un’alternativa all’attuale legge anticrisi, disposta dal Governo. Anzi, le proteste potrebbero addirittura estendersi agli altri dipendenti comunali, a spese dei quali è stato pagato un milione e 100mila euro (fino a luglio) per garantire i servizi speciali dei vigili.

Alessandra Morgese

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here