Ebbene, dall’inizio della Fiera sono stati numerosi i disagi per i pendolari che di solito lasciano l’auto alla Ferrotramviaria di corso Vittorio Veneto, in quanto hanno dovuto aspettare invano bus non autorizzati a fare quella fermata o, in alternativa, passeggiare a piedi verso il centro o, viceversa, camminare verso il parcheggio a tarda sera.

All’origine del disservizio c’è stata una mancanza da parte dell’Azienda Mobilità e Trasporti di Bari, che ha avvertito del trasferimento della fermata della navetta B (direzione Pane e Pomodoro) sull’altro lato del marciapiede, ma ha omesso di informare gli utenti sulla temporanea soppressione della linea A.

Così l’Amtab, fattasi carico delle lamentele dei passeggeri baresi e rilevati buchi di addirittura un’ora nel servizio di “Park&Bus” disposto per la Fiera, ha invitato gli autisti delle corse normali ed eccezionali a fermarsi all’altezza della Ferrotramviaria e della Multiservizi per assicurare il collegamento verso il centro, dove l’area di sosta di corso Vittorio Veneto è la più grande e la più sfruttata della città.

Inoltre, da oggi ai capolinea vi sarà del personale dell’Amtab che si occuperà di spiegare il funzionamento del nuovo servizio agli utenti che ne fossero ancora ignari. La verifica dell’efficacia e del buon andamento dello stesso è attesa per i giorni a venire, quando sarà possibile usufruire degli ingressi gratuiti per la Fiera.

Alessandra Morgese

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here