Patrizia D’Addario, infatti, sollevò il polverone dei festini in casa Berlusconi, riprendendo con il cellulare i bagni di Arcore e confessando di essere stata invitata a restare nella residenza del Cavaliere per “la notte”.

La Began, che recentemente aveva assolto televisivamente Berlusconi su SkyTg24, definendolo la sua anima gemella e annunciando che il sentimento per il Cavaliere è pari a quello per Padre Celeste, è stata anche sulle cronache estive per aver accusato Italo Bocchino di averla tediata con troppi messaggi al fine di conquistarla.

Ora l’Ape Regina dovrà, in qualità di organizzatrice delle “feste a sorpresa” per Silvio, dovrà rispondere di sfruttamento della prostituzione chiarendo anche il ruolo delle restanti Api Operaie.

Giuseppe Del Buono

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here