I nuovi alloggi sono stati costruiti nell’ambito del Piano Casa del Comune di Bari, il primo della storia del capoluogo pugliese, presentato nel 2009 e che prevede l’edificazione di 2879 alloggi in totale. Alle nuove abitazioni di Ceglie del Campo si andranno ad aggiungere 120 case di prossima consegna, 84 andranno a stabilizzare la situazione di quanti vivono nei moduli abitativi di via Gentile, mentre le rimanenti 36 saranno spartite fra gli aventi diritto.

L’assessore Lupelli ha inoltre messo in luce come non solo siano già in corso i lavori per la costruzione di 100 nuovi alloggi per studenti nella zona di Mungivacca, ma anche che il 29 agosto è stato consegnato il progetto esecutivo da 83 milioni di euro per la “rigenerazione” di San Girolamo. Sempre nell’ambito del Piano Casa, 112 nuovi alloggi sorgeranno in seguito a un accordo dello scorso 7 settembre fra Comune e IACP, per la realizzazione di nuove case nelle maglie 21-22 del quartiere Japigia.

Per la costruzione di altre 101 nuove abitazioni nelle zone di Carbonara, San Pio e in via Bruno Buozzi, si attende invece la pubblicazione dei bandi. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore Palmiotti:

«Il disagio abitativo è un fenomeno assai diffuso, che colpisce non solo i soggetti tradizionalmente deboli ma anche nuove categorie sociali, travolte dalla crisi in atto: chi magari aveva un mutuo e si è visto portare via la propria casa, oggi attende risposte».

 

Angelo Fischetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here