“Sarò ripetitivo, ma la squadra al completo avrebbe raggiunto l’obiettivo”. Stefano Colantuono non ha dubbi nell’analizzare i motivi della debacle del Bari in campionato e il mancato raggiungimento dei playoff. L’ex tecnico dell’Atalanta ieri ha dato ufficialmente addio alla panchina dei galletti su cui siederà, per l’ultima volta, giovedì contro la Spal.

“Almeno dal punto di vista personale è stata una stagione molto positiva. Ovviamente sono molto rammaricato di come siano andate le cose – sottolinea il tecnico – ma sono convinto che questa squadra, senza le tante traversie che ha avuto avrebbe centrato questi benedetti playoff”.

Colantuono, così come ormai aveva fatto da diverse settimane, punta il dito contro la sfilza di infortuni che ha colpito il Bari e, in particolare quelli di Brienza e Floro Flores: “Sarò ripetitivo, ma il problema è stato quello. La squadra completa, con un organico più pieno, avrebbe fatto sicuramente bene”.

Sul suo addio, Colantuono chiarisce che era preventivato in caso di mancata promozione: “Avevo già parlato col Presidente. Lui lo sapeva che se rimanevamo in serie B non sarei rimasto, anche perché non c’è il contratto”

Poi l’ex Atalanta ha concluso con un riferimento ancora alla tifoseria: “Ringrazio i tifosi perché non ci hanno mai fatto mancare il sostegno, né in casa né fuori casa. Non dimenticherò mai la sciarpata vista al San Nicola. Non l’ho vista mai da nessuna parte”.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here