Gli avanti di cibo integro e le pietanze non consumate dai delegati e dagli accreditati al G7 di Bari non andranno al macero. L’associazione InConTra provvederà a distribuirlo ai cittadini baresi meno bisognosi.

Gli organizzatori del G7 hanno accolto favorevolmente la proposta di evitare lo sperpero di tutte le prelibatezze offerte ai partecipanti in occasione dei rinfreschi di qesti giorni. Un gesto sensato, soprattutto in considerazione dell’enorme quantità di piatti preparati in questi giorni.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO