Incertezza, precarietà, povertà, e disoccupazione. Sono alcuni dei temi caldi al centro del decimo congresso territoriale della Fnp Cisl di Bari. Se è vero, come dice l’Istat, che l’Italia è un Paese per vecchi, è anche da loro, dai pensionati, che deve arrivare un contributo importante.

“I pensionati sono quelli che tengono accesa una fiammella di futuro e di speranza non solo per i giovani ma per l’intero paese – dice Domenico Liantonio, segretario Generale della Fnp Cisl – I numeri sono impietosi 3 milioni di poveri e incapienti, 8 milioni ai margini della povertà e molti di questi sono pensionati che guadagnano massimo fino a mille euro al mese”.

“Gli anziani hanno bisogno sia della pensione sia dell’assistenza – Loreno Coli, segretario generale Fnp Cisl – i nonni non dovrebbero essere la stampella dei giovani. Il paese deve ritrovare il lavoro per creare ricchezza e distribuirla”.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here