“C’e il ministro? Non lo sapevo”. Michele Emiliano risponde così quando viene a sapere che Marianna Madia è nella sede della Città Metropolitana di Bari insieme al presidente dell’Anci, Antonio Decaro, per la campagna nazionale “TerzoTempo”.

Il siparietto è avvenuto durante la conferenza stampa di presentazione del festival del Libro Possibile, al Circolo Canottieri Barion. Verso la fine dell’incontro arriva il sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio, che si scusa: “Sono arrivato un po’ tardi perché c’era il Ministro Madia alla città Metropolitana”. La risposta, sarcastica, del Presidente Emiliano non si fa attendere: “Menomale che me lo ha detto, non lo sapevo neanche” dice l’ex primo cittadino di Bari che poi rincara: “Se la vede me la saluti”.

Davvero il presidente della Regione era all’oscuro della presenza nel capoluogo di un ministro del Governo, tra l’altro a maggioranza del suo stesso partito? Oppure si tratta di una semplice provocazione con tanto di frecciata diretta anche al “sindaco dei sindaci” Antonio Decaro? L’arrivo in città della Madia, infatti, è stato annunciato in pompa magna dalla stampa locale ma, forse, al presidente pugliese non è arrivata nessuna “comunicazione ufficiale”.

Insomma, che i rapporti fra Michele Emiliano e la maggioranza del Partito Democratico, Renzi in primis, non fossero più idilliaci si sapeva ormai da tempo. Ma qualunque sia la verità questo episodio sfiora ugualmente il grottesco.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO