“Un disastro”. Ecco come l’opposizione del Consiglio Comunale di Bari definisce le attività preparatorie del G7 finanziario, che da oggi e fino a sabato Bari avrà l’onore di ospitare.

Secondo i consiglieri Melchiorre, Carriere, Finocchio, Picaro e Romito, infatti, nonostante Bari sarà al centro della cronaca mediatica mondiale, sono stati inesistenti gli interventi di decoro urbano e di abbellimento cittadino, almeno delle zone interessate al vertice internazionale: “Marciapiedi dissestati, sedi stradali rotte, pali divelti, fontane spente (e sporche), segnaletica orizzontale assente, aiuole spoglie e disadorne, saranno la cifra di una Città in abbandono, per colpa di un’amministrazione comunale ormai indefinibile”.

“Ecco perché stamane abbiamo consegnato al Sindaco una formale nota di protesta, nella quale abbiamo peraltro sottolineato che – al momento – neppure la bandiera di Bari è esposta sul palazzo comunale (c’è invece quella della Croce Rossa), a riprova dell’inadeguatezza assoluta di chi amministra la Città”.

“Avevamo chiesto in tutti i modi al Sindaco e alla Giunta di far fare alla Città la miglior figura possibile in occasione di questo importantissimo vertice internazionale – concludono i consiglieri – prendiamo atto che il Sindaco è incapace o non ha neppure contezza della rilevanza dell’evento. In entrambi i casi, sarebbe il caso trarne le conclusioni”.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO