“La Asl di Taranto ignora il concorso regionale e procede a stabilizzare i precari”. La denuncia arriva dal direttore di Gadit, Domenico Cirasole, che dopo aver sollevato grosse perplessità su alcuni dei quesiti della prova pratica del concorso per infermieri di Bari, passa all’attacco delle aziende sanitarie locali pugliesi.

Nel mirino di Cirasole c’è, in particolare, la Asl di Taranto: “Stanno stabilizzando, secondo la Legge Madia, i nuovi precari penalizzando i vecchi del vecchio Dpcm 2015. Soprattutto lo stanno facendo senza attendere la fine del concorso regionale”.

Secondo il direttore di Gadit, quindi, le autorità competenti dovrebbero intervenire immediatamente: “Far fallire un​ Concorso pubblico assumendo attraverso la stabilizzazione è reato. Magistratura e Corte dei Conti devono intervenire in questo avviso pubblico indetto a Taranto. Le autorità devono bloccare questa cascata di stabilizzazione e il concorso di Bari deve andare avanti.”

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here