Uno degli autobus bersagliati nella notte di halloween
Uno degli autobus bersagliati nella notte di halloween

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile teso a favorire lo sviluppo del territorio, dopo la sottoscrizione del protocollo tra il Comune, la Città metropolitana, i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal non le mandano a dire: “Ci appare anacronistico riconoscere il valore al partenariato economico e sociale e dall’altra approvare atti di indirizzo per lo sviluppo del sistema dei trasporti nel Comune di Bari senza una preventiva informazione e confronto sugli obiettivi del Piano con le organizzazioni sindacali di categoria” scrivono in una nota.

“Così come appare chiara la volontà di sottrarsi al confronto sul Piano di Bacino per la riprogrammazione dei servizi di TPL, in prossimità della scadenza delle gare per la gomma, considerato che ad oggi non è stata data risposta alla richiesta di convocazione formulata da queste Organizzazioni sindacali. Ottimizzare le condizioni del trasporto urbano, perché questo sia considerato e percepito come una valida alternativa alla mobilità con mezzi privati, significa riprogrammare il servizio di trasporto attraverso l’integrazione ferro gomma eliminando le sovrapposizioni e spostando quei chilometri nelle aree non servite della città, non eliminando ma razionalizzando il servizio per le aree a domanda debole. Portare al 35 per cento il rapporto tra proventi da acquisto di biglietti/abbonamenti in confronto al ricavo dei biglietti stessi non può non tenere conto che il contrasto all’evasione tariffaria espone troppo spesso i dipendenti ad aggressioni da parte degli utenti senza biglietto.”

“Infine ci sarebbe da capire come, attraverso la programmazione si possono rendere le aziende del territorio competitive nelle gare prossime anche attraverso la crescita dimensionale o eventuale aggregazione. Per questi motivi incalzeremo il Comune di Bari per recuperare i gravi ritardi di spesa e di programmazione attraverso un confronto serrato sulle ricadute sul lavoro e sul servizio ai cittadini della città di Bari”.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO