Poco prima delle 19 di ieri, lunedì di Pasquetta, un camper si è ribaltato sull’autostrada A14 nei pressi del casello di Andria, mentre viaggiava in direzione sud. Non è chiaro cosa abbia provocato il ribaltamento del veicolo, il che però ha causato un tamponamento a catena con almeno altre due auto coinvolte.

Sul posto sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco per estrarre le persone dal mezzo, rimaste lievemente ferite e medicate dai sanitari del 118 accorsi sul luogo dell’incidente insieme alla Polizia Stradale. Il traffico, già penalizzato dai rientri della Pasquetta, ne ha risentito, con la formazione delle inevitabili code a causa della carreggiata occupata dai veicoli.

Stampa Articolo
Loading...

1 COMMENTO

  1. L’incidente e i 2 chilometri di coda, sono stati segnalati dovutamente dalle Autostrade per l’Italia SpA sin da Candela. Il messaggio, ripetuto dai pannelli luminosi, ha insinuato il dubbio nel pensiero di molti automobilisti se fosse conveniente uscire a Canosa, per non trovarsi in coda causa incidente. E qui viene il bello! Che faccio? Esco o non esco? Col buio e la stanchezza del viaggio, proprio non ci voleva…accidenti! Alla fine esco al casello di Canosa, per accorgermi che molti l’avevano pensata come me. La fila per il pagamento self-service era bloccata per i soliti imbranati che non si accocchiano mai a far niente. Allora, tutti passano sulla fila con il solo ed unico dipendente delle Autostrade. Sembrava di essere allo stadio quando l’arbitro ti da un rigore contro che non c’è: strombazzamenti, urla, gasteme a parenti stretti e allargati. Che manicomio allucinante! Probabilmente, sarebbe stato meglio fare i due chilometri di coda. Morale: gestire una situazione critica non significa solo dare informazione e buonasera, ma occorre mettere in atto gli accorgimenti necessari per ridurre, per quanto possibile, il disagio agli utenti. Ricordiamo che l’uso delle autostrade, in Italia, si paga molto profumatamente. Chiamare un altro operatore di casello, per rinforzo all’unico in servizio, era il minimo che le Autostrade per l’Italia SpA potesse fare. Forse, avranno risparmiato due o tre ore di straordinario, ma di sicuro hanno fatto una gran figura di merda!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here