Voleva che l’autobus saltasse una fermata perché era in ritardo sulla tabella di marcia. Al rifiuto dell’autista è partita l’aggressione a colpi di martello. È successo ieri sera a Cerignola, su un mezzo delle Ferrovie del Gargano.

Il protagonista dell’episodio è un 23enne di Canosa di Puglia, Luigi Fratepietro, già con precedenti penali: secondo lui l’autobus sarebbe arrivato in ritardo a Ortanova, città dove era diretto. Così, quando l’autista ha rifiutato il suo “invito”, all’altezza della fermata in viale Dalla Chiesa, lo ha colpito alla testa con il martello antincendio in dotazione al mezzo.

Il tempestivo intervento di Carabinieri e Polizia, allertati dagli altri passeggeri, ha evitato il peggio. La vittima è stata trasportata in ospedale con una ferita giudicata guaribile in 30 giorni.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here