A conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza, la Polizia di Stato ha arrestato undici tra funzionari pubblici, imprenditori e professionisti che avrebbero formato una “rete collusiva tendente alla spartizione collaudata di diversi bandi di gara dell’Ente irrigazione di Puglia, Lucania e Irpinia”, stando all’ipotesi accusatoria.

Oltre agli arresti, sia in carcere che ai domiciliari, la Squadra Mobile della Questura di Potenza, del Reparto Prevenzione Crimine e di altre varie unità, hanno eseguito anche diverse perquisizioni nella provincia di Barletta, Andria e Trani, a Potenza, a Matera e a Parma

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO