È stato arrestato e condannato, con rito direttissimo, a 1 anno e sei mesi l’uomo che nella notte fra il 16 e il 17 febbraio tentò di introdursi, insieme a un complice, all’interno di un’autofficina in via Cesare Battisti, a Sammichele, per portare via un’automobile pronta per la consegna. Quella sera fu un carabiniere fuori servizio a sventare il colpo e a permettere l’arresto di uno dei due malintenzionati.

L’autore del gesto è originario di Casamassima, incensurato e dipendente dell’associazione Avpa di Castellana Grotte: “Non parliamo di un volontario – sottolinea Domenico Galizia, presidente dell’Avpa – la sua assunzione è stata imposta dalla Regione Puglia tramite la clausola sociale quando siamo subentrati nella postazione 118 di Gioia del Colle”

“Da quando è stato assunto non aveva mai dato nessun problema – spiega sempre Galizia – Abbiamo appreso della notizia dai giornali, purtroppo può succedere. Al momento l’uomo risulta in infortunio da dicembre, ma stiamo valutando attentamente possibili provvedimenti”.

Stampa Articolo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO