Massimo Carrieri, pianista e compositore, classico di formazione, contemporaneo per vocazione, nelle sue partiture confluiscono organizzazione e improvvisazione, tradizione e innovazione. Un temperamento alimentato da un background alquanto eterogeneo: l’organo classico prima, il jazz poi, le varie esperienze e collaborazioni avvicendate negli anni, dal teatro al pop alla tv, la personale attrazione per le “musiche del mondo”, le immagini, i viaggi. Tutti elementi questi che hanno contraddistinto la sua idea di fare musica, un pensiero che rifiuta ogni forma di classificazione, vicino più a logiche architettoniche che musicali. “Seven” (2007), è l’album d’esordio che lo fa conoscere al grande pubblico nella veste di composer/performer, sette composizioni per pianoforte che segnano l’inizio del suo personale percorso e che lo porteranno in tournee in America e Australia. A distanza di quattro anni, al termine di un periodo vissuto a New York, pubblica Zahir (Effemusic – 2011), un concept album in cui affiorano atmosfere tipicamente “world music”, un’opera introspettiva, simbolica, e dai contenuti spirituali.
Lo “Zahir” appunto, termine derivato dalla cultura araba, uno stato di continua ricerca, un tormento che da 18 anni frequenta anche le sale operatorie, gli ambulatori, i centri di riabilitazione dell’organizzazione Emergency in giro per il mondo. Una continua ricerca e costruzione di diritti contro la loro negazione e che dal lontano 1994 conta quasi 5 milioni di persone curate, una ogni 2 minuti. Il ricavato dell’evento finanzierà il Programma Italia di Emergency.

Ingresso con offerta minima di 10€ (posti limitati, si consiglia la prenotazione)

per info e prenotazioni posti: 3479366743 – 3287221897

http://www.facebook.com/GruppoEmergencyBari

http://www.massimocarrieri.it/

Evento organizzato grazie alla collaborazione de «Auditorium Vallisa», strada Vallisa, Bari

print
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here