Oggi, nella sala consigliare del Palazzo di città, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto, in cui è emersa, nonostante i pochi fondi, tutta la buona volontà degli organizzatori: QIRIS in collaborazione con FF3300, Laboratorio Orfeo e Effetto Domino. Entusiasmo e molte aspettative sono state espresse da Nicholas Caporusso, CEO di Qiris:

«A BeMyApp interagiranno persone diverse, che creeranno un team, capace di sviluppare un app, pronta per essere utilizzata, e che eventualmente potrà essere venduta tramite i vari market (appstore, android market ecc.) oppure all’azienda richiedente».

Tuttavia, BeMyApp è un vero e proprio laboratorio formativo per l’imprenditoria giovanile, infatti ci saranno anche tavole rotonde, workshop e tutorial volti a spiegare questo nuovo mondo tecnologico e “geek”, anche a chi è solo curioso, e vuole semplicemente informarsi. Durante la “maratona creativa” ci sarà anche un gruppo di ragazzi del liceo Socrate, che si  è offerto di fare da redazione in tempo reale della manifestazione, 23 liceali volontari, che intervisteranno, gireranno video e scatteranno foto, condividendo il tutto su internet.

“BeMyApp” è una vera e propria gara, infatti alla fine dei 3 intensissimi giorni di creazione, sarà eletto un team vincitore, che riceverà un piccolo e simbolico riconoscimento in denaro. L’assessore all’Innovazione dott.ssa Annabella De Gennaro ha ulteriormente sottolineato l’importanza del progetto, considerando anche il ruolo fondamentale che le applicazioni hanno acquisito negli ultimi anni, nella vita di ogni giorno. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet di “BeMyApp“.

 

Valentina Piccoli

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here