L’artista William Tode, uno dei grandi protagonisti dell’arte contemporanea, grazie alla sua contemporanea esposizione a Palazzo Beltrani a Trani ha dato la possibilità alle città del circondario di avere la gradita sua presenza. Un artista di grande spirito critico e d’iniziativa, pronto a regalare al territorio preziosi suggerimenti su come promuoverlo e su come valorizzare la straordinaria presenza monumentale.

La lavorazione della pietra è ciò che ha condotto il Maestro ad esaltare la bellezza di Ruvo di Puglia, la sua architettonica struttura, l’estasi dell’utilizzo della pietra. Un tema affrontato è stato quello del recupero della pietra inteso come valorizzazione del territorio, come recupero naturale di un elemento che è tipicamente nostro. La ricchezza della pietra inteso come produttività enorme per il territorio.

Tode nella sua visita in Puglia ha visitato l’ipogeo della Cattedrale Romanica, ha voluto passeggiare per il centro antico e ammirare i palazzi esistenti per poi giungere estasiato presso il Museo Jatta accolto dalla signora Jatta. Sempre attento ad apprezzare quella bellezza spesso ignorata dai nostri atteggiamenti.

L’artista ha già annunciato che tornerà di buon grado a Ruvo di Puglia con una mostra sulla Resistenza e per una lezione sulla pittura murale italiana collettiva o sulla lavorazione della pietra. Trasformerà Piazza Matteotti in un “atelier artistico” a cielo aperto e in un laboratorio sulla lavorazione della pietra.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO