Sabato la Polizia di Stato a Bitonto ha tratto in arresto S.F., pregiudicato classe 75, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’uomo, ritenuto responsabile del reato di estorsione, poco dopo essere stato rilasciato dalla Casa Circondariale dove era recluso per gli stessi reati, ha incontrato i propri familiari e, attraverso minacce di morte ed aggressioni fisiche, si è fatto consegnare la loro pensione, circa 300 euro.

Il giorno successivo l’uomo ha cercato di estorcere con violenza, alla madre e alla sorella, la somma di 1000 euro. Grazie all’intervento tempestivo dei poliziotti del locale Commissariato e la ferma opposizione delle vittime del reato, hanno consentito di fermare l’uomo.

Per i gravi fatti accaduti e per la sua pericolosità, è stato colpito dalla misura della custodia cautelare in carcere. Dopo gli accertamenti di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Bari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO