Un fulmine si è abbattuto sulla linea ferroviaria Bari-Lecce delle Fs. Un treno regionale, con a bordo un paio di centinaia di passeggeri partiti da Bari, in direzione di Lecce, è rimasto bloccato al buio nei vagoni nelle campagne di Torre a Mare. Non è facile raggiungere il convoglio, fermo dalle 19.30, per rifocillare le tante persone dopo il nubifragio. Paralizzata la circolazione ferroviaria fino alle 23.40, quando il convoglio è ripartito, mentre nelle stazioni I passeggeri cercavano informazioni.

Nel punto in cui è caduto il fulmine, poi, al civico 20 di via Dogali, abita un anziano di 75 anni sordomuto salvato dagli agenti della Polizia Locale e dai Vigili del Fuoco. L’uomo, per via della disabilità non si era accorto di nulla, essendo tra l’altro in alcuni locali sotto il livello stradale al momento in cui si è scatenato l’inferno.

Il cavo dell’alta tensione, staccatosi dopo essere stato colpito dal fulmine, ha sciolto il cancello d’ingresso dell’abitazione. Nel momento del salvataggio, l’anziano è scoppiato in lacrime quando si è accorto cosa fosse successo, abbracciando commosso i vigili urbani ed i pompieri .

Miracolo nel miracolo, il fulmine e le successive fiamme, hanno risparmiato le due bombole di gas gpl nei pressi dell’ingresso dell’abitazione.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO