Solo ieri avevamo documentato l’inizio delle operazioni di pulizia al primo piano interrato del parcheggio sotterraneo in piazza Europa, nel quartiere San Paolo a Bari. Oggi, nonostante non sia tenuta e non potrebbe nemmeno farlo, la dirigenza del supermercato Despar, situato al piano strada sul parcheggio interrato, ha deciso di provvedere anche a far ripulire il secondo piano sotterraneo, quello messo peggio, la “bomba ecologica”.

Là sotto, lontano da occhi indiscreti, succede praticamente qualunque cosa, come dimostrano anche le numerosissime feci umane che gli operai hanno trovato. Uno schifo vero e proprio, a cui si potrebbe ovviare chiudendo gli accessi, decisione che spetta però ad altri organi preposti.

Proprio mentre gli operai pagati dalla Despar iniziavano le pulizie, i due attivisti Umberto Carli e Dino Rizzi si sono presentati negli uffici della Asl, carte e dvd alla mano, per far protocollare una richiesta di intervento in piazza Europa: “Non basta far rimuovere il guano dal pavimento – ci hanno detto – è necessaria un’azione più decisa per salvaguardare l’incolumità pubblica”.

“Siamo stati al Municipio – hanno aggiunto – oggi siamo qui alla Asl, domani andremo in Comune e dalla Polizia Locale, tutte cose che sottraggono tempo alla nostra vita familiare e lavorativa, ma quella situazione va risolta una volta per tutte”.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO