Il luogo della tragedia

Ci sono due 17enni fra le persone interrogate questa notte dai Carabinieri che indagano sul caso della morte del 77enne Giuseppe Dibello: l’uomo, spintonato e caduto dalla scogliera, è annegato ieri a Monopoli insieme a un suo amico che invece si è salvato.

Stando a quanto raccontato dal superstite, tuttora in stato di shock, i due anziani sarebbero stati seguiti da due ragazzini che avevano incontrato in un bar della città fino sulla scogliera. Alla base del litigio probabilmente una bravata, uno scherzo finito male. Le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza della zona confermerebbero questa versione.

I due anziani avrebbero avuto un diverbio con un gruppo di ragazzi, probabilmente minorenni, in località Cala Verdegiglio, lungo la scogliera a nord di Monopoli. La discussione sarebbe poi degenerata fino a scaraventare in mare i due anziani che avrebbero fatto un volo di almeno 3 metri. Entrambi sono stati soccorsi da alcuni giovani che sostavano nelle vicinanze della scogliera ma uno dei due è stato già ripescato morto.

I Carabinieri della compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Investigativo di Bari, stanno cercando di capire il motivo della discussione e di identificare i presunti aggressori. Sarà comunque l’autopsia, che sarà disposta nei prossimi giorni, a chiarire se l’anziano sia morto per le ferite procurate dall’impatto con le rocce o, come sembra più probabile, per annegamento.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here