Dopo tre giorni di lavori, summit, incontri bilaterali e passerelle in città e in provincia, si è concluso l’atteso G7 dell’Economia di Bari. Mentre per le strade di Carrassi e San Pasquale andava in scena il corteo di protesta, Ministri e le varie delegazioni salutavano il capoluogo pugliese.

Sono 19 i punti che compongono il testo finale. Il tema cruciale, ovviamente, è quello della crescita, che rimane ancora moderata, e il pil ancora sotto il potenziale in molti Paesi. Tra i punti sollevati anche quello del cyber crimine: “I cyber-incidenti rappresentano una minaccia crescente per le nostre economie e che risposte politiche appropriate sono necessarie”.

“Un Grande successo”. Questo il commento finale del titolare dell’Economia italiana, Pier Carlo Padoan. Il Ministro è rimasto particolarmente soddisfatto dei risultati ottenuti sul fronte della cosiddetta “web tax”, uno dei cavalli di battaglia della presidenza italiana: sulla tassazione dell’economia digitale. Il ministro ha spiegato che il dato positivo è che è stato “condiviso un comunicato comune, erano molti anni che non accadeva” e ci sono diversi documenti che “testimoniano l’azione concreta su alcuni specifici temi”.

Durante i lavori, inoltre, non si è parlato solo di economia. Padoan ha infatti spiegato che i Paesi del G7 hanno sottoscritto un ‘Manifesto di Bari’ per la crescita inclusiva: “Un primo punto fermo di policy di un percorso – ha sottolineato il Ministro – un documento che sintetizza uno sforzo di lavoro importante avvenuto in questi mesi inquadrare e mettere a sistema tutti gli strumenti di policy affinché la crescita ci sia e coinvolga tutti”.

“L’espansione economica continua, si sta rafforzando, anche se viene considerata ancora modesta e con rischi di varia natura, anche se con una riduzione delle tensioni negli ultimi tempi anche dopo gli ultimi risultati elettorali in Europa”. Questo invece la dichiarazione finale del governatore di Bankitalia Ignazio Visco.

“Tutte le persone che ho incontrato in questi giorni hanno fatto i complimenti per la nostra città dichiarando la ferma intenzione di tornarci al più presto – ha invece dichiarato il sindaco Decaro – questo è un risultato straordinario di cui tutti i cittadini devono essere orgogliosi”.

“Bari è ormai una città pronta ad accogliere grandi eventi come questo, lo dimostra la
straordinaria macchina organizzativa messa in campo in sinergia con Prefettura, Questura, Regione e tutti gli altri soggetti coinvolti – ha concluso il primo cittadino – Voglio però condividere questo risultato soprattutto con i baresi che in questi giorni, nonostante i disagi legati alle restrizioni al traffico, non hanno fatto mai mancare un sorriso e un gesto di calorosa accoglienza alle centinaia di ospiti che hanno visitato la nostra citt!”.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO