Organizzavano ripetutamente trasferte a Lecce per svaligiare ville e appartamenti. Dopo l’ennesimo colpo, però, la Polizia li ha beccati e bloccati. È stata così sgominata una vera e propria banda di baresi, tutti residenti nel quartiere San Paolo, specializzata nei furti.

Il gruppo è stata intercettato ieri sera sulla superstrada Lecce-Brindisi era di ritorno da un nuovo colpo. I ladri sono infatti tutti originari di Bari: si tratta di Alfonso di Natale di 35 anni, Antonio Patruno di 37, Antonio Fanelli di 33 anni, Marco De Noia di 40 anni, Giuseppe Patruno di 26 anni e Luigi Zaccaria di 55.

Secondo gli investigatori la banda è responsabile di almeno cinque furti ma potrebbero essere anche il doppio. Ad aiutare le indagini i comportamenti “abitudinari” della banda: raggiungevano Lecce sempre il mercoledì e giovedì ed entravano nelle abitazioni prese di mira sempre tra le 18 e le 20.30.

I furti avvenivano quasi esclusivamente nella zona di via Vecchia Carmiano dove il traffico di auto e persone è scarsissimo e ci sono case di famiglie benestanti. Le indagini sono scattate all’indomani del furto nella villa di un avvocato avvenuto lo scorso 26 gennaio grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza. In più è stato possibile individuare l’auto usata dai ladri: una Peugeot 607 di colore azzurro chiaro.

Da qui è scattato il blitz della Mobile in collaborazione con i colleghi delle Volanti che ha sbarrato la via di fuga con un finto rallentamento per lavori sulla Lecce-Brindisi: la banda di topi d’appartamento si stava allontanando a bordo di due auto – la Peugeot e una Citroen Xsara Station Wagon dopo l’ennesimo furto in villa in zona Arnesano avvenuto verso le 19.30.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO