Calci, pugni e sprangate. Notte ad alta tensione al Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Bari, al quartiere Palese. Due immigrati se le sono date di santa ragione e sono stati trasportati dai soccorritori del 118 negli ospedali San Paolo e Di Venere. Uno degli immigrati, di origine nigeriana, voleva introdursi all’interno del Cara appropriandosi dell’identità del connazionale. Prima le minacce, poi le botte da orbi e la necessità del trasporto in ospedale a causa delle ferite riportate.

Stampa Articolo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO