La Procura di Bari conferma: “È Roberto Straccia”

(11 Gennaio 2012) BARI – È stata eseguita oggi l’autopsia del corpo ritrovato sul lungomare di Bari-Palese lo scorso 7 gennaio presumibilmente identificato come Roberto Straccia, lo studente 24enne scomparso da Pescara il 14 dicembre scorso. La Procura di Bari ha emanato un comunicato in cui si attesta con “sufficiente grado di verosimiglianza” che il cadavere è proprio quello del giovane pescarese. Per l’ufficialità proseguono gli accertamenti e si attende l’esito dell’esame del DNA. Stamattina i genitori di Roberto sono arrivati a Bari per l’ultimo saluto.

Carbonara, ricettazione cavi in rame: denunciati 40enne e 22enne censurati

(11 gennaio 2012) BARI - Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara hanno deferito in stato di libertà due giovani censurati di 40 e 22 anni, per ricettazione.

Sanità, Asl nega le cure a bambino affetto da malattia rara

(11 gennaio 2012) BARI– Un bambino di tre anni affetto da una grave malattia rara necessita di urgenti cure. I genitori non hanno le possibilità economiche per sostenerle e la Asl non fornisce gli aiuti necessari.

Bari, evade dagli arresti domiciliari: arrestato

(11 gennaio 2012) BARI- Ieri pomeriggio i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza di reato per evasione Gaetano Capodiferro, 29enne del luogo, noto alle forze dell’ordine e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Il giovane quella stessa mattina, notando la presenza dei militari presso la sua abitazione, verosimilmente timoroso di qualcosa, si dava a precipitosa fuga lanciandosi dal balcone del proprio appartamento. Lo stesso, a seguito di incessanti e mirate ricerche dal parte dell’Arma, successivamente, si presentava presso quel comando ove veniva tratto in arresto e tradotto presso la locale Casa Circondariale, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari. Comando Provinciale Carabinieri Bari Sala Stampa

Coppia suicida a Bari, il Comune: «Assistenza garantita»

(10 gennaio 2012) BARI – Ieri gli investigatori ipotizzavano l’omicidio-suicidio dei coniugi Salvatore De Salvo e Antonia Azzolini, trovati morti a poche ore di distanza rispettivamente sulla battigia del lido “San Francesco” e sul letto di una camera dell’Hotel “Sette mari”, alla periferia nord di Bari. Ma gli appunti vergati dalla coppia ed esaminati in queste ore dagli uomini della polizia fanno ormai propendere per l’ipotesi del doppio suicidio.

Giannandrea: «Ho abbracciato Antonella fino a farle perdere i sensi»

(10 gennaio 2012) BARI - Due giorni fa i funerali in abito bianco per Antonella Riotino, oggi la conferma del fermo nel carcere di Bari per l’ex fidanzato 18enne, che ha confessato il delitto.

Caso Straccia, autopsia fissata l’11 gennaio

( 9 gennaio 2012 ) BARI - Saranno gli esami del Dna e l'autopsia fissati l' 11 gennaio ad accertare se il corpo ritrovato lo scorso sabato sul litorale a nord di Bari sia quello di Roberto Straccia, il ragazzo scomparso a Pescara il 14 dicembre mentre faceva jogging. Dopo l'apertura del fascicolo per istigazione al suicidio, il pm del Tribunale di Bari Baldo Pisani ha affidato al dottore Gianfranco Divella, dell’Istituto di Medicina Legale del Policlinico, il compito di ridare un'identità al corpo e di accertare le cause della morte.

Bari, evade dai domiciliari: in manette un 47enne

(9 gennaio 2012) BARI- Nonostante fosse detenuto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione ed è finito in manette. Si tratta del 47enne barese Salvatore NITTI, arrestato in questo centro dai Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo con l’accusa di evasione. I militari, nel corso di un servizio d’istituto, hanno riconosciuto l’uomo, su cui gravava ancora la misura degli arresti domiciliari, in strada mentre si intratteneva con altre persone. Tratto in arresto, il 47enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato ristretto presso le camere di sicurezza di quel Comando Arma, in attesa del rito direttissimo. Comando Provinciale Carabinieri Bari Sala Stampa

Palese, sorpreso all’interno del C.A.R.A. aggredisce i carabinieri: arrestato 29enne nigeriano

(9 gennaio 2012) BARI- Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo, unitamente a quelli della Stazione di Bitetto e Bitritto, hanno arrestato un 29enne nigeriano, per resistenza a p.u., lesioni personali e danneggiamento. Nella circostanza l’uomo, sorpreso all’interno di un modulo abitativo del citato centro di accoglienza, senza averne titolo, al fine di evitare il controllo sulla sua posizione, andava in escandescenza ed aggrediva violentemente i militari operanti con calci e pugni. Una volta bloccato è stato arrestato ed associato presso la Casa Circondariale Bari, su disposizione della locale Procura della Repubblica. Comando Provinciale Carabinieri Bari Sala Stampa

Putignano, i funerali di Antonella in abito da sposa

(09 gennaio 2012) PUTIGNANO - Non ci sono misteri da sciogliere in questo atroce delitto, dopo alcune ore di interrogatorio, il fidanzato della giovane vittima ha vuotato il sacco. Ha ucciso lui Antonella, l’ha picchiata, strangolata e deturpata.

Formazione

Consigli per gli acquisti

Ultimi Articoli

i più seguiti