lunedì, 24 aprile 2017
Abbonati:

Clan Parisi-Stramaglia, confiscati beni per 100 milioni

0
1085
(9 novembre 2011) BARI. Un duro colpo al portafogli del clan Parisi-Stramaglia. Questa mattina il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, in collaborazione con il Servizio Centrale di Investigazioni sulla Criminalità Organizzata di Roma, ha dato esecuzione al decreto di confisca di beni dal valore di oltre 100 milioni di euro, emesso dal Tribunale delle Misure di Prevenzione di Bari, appartenenti a Michele Labellarte, imprenditore del barese, deceduto nel 2009, ritenuto affiliato al clan mafioso Parisi-Stramaglia.

Agguato a San Pasquale, ucciso 21enne: telecamere di videosorveglianza spente

0
341
(31 ottobre 2011) BARI – Stava liberando il suo motorino dalla catena che lo bloccava ad un palo, quando una raffica di colpi di arma da fuoco lo ha freddato senza dargli via di scampo. Pochi minuti e la sua vita si è spezzata sotto gli occhi attoniti di suo padre. È morto così ieri pomeriggio in via dei Mille (quartiere San Pasquale di Bari), Alessandro Marzio, 21enne dalla fedina penale immacolata. Approfittando ancora delle belle giornate, Alessandro doveva raggiungere la sua fidanzatina con il suo scooter. Sceso di casa, al civico 306, intorno alle 17 di pomeriggio, si è piegato per togliere il lucchetto dalla moto, senza avere né il tempo né il modo di capire cosa gli stava per accadere: quindici proiettili calibro 9 lo hanno freddato a distanza ravvicinata. Suo padre, un pasticciere di Bari, udito il rumore dei colpi, si è affacciato alla finestra del suo appartamento al primo piano, riconoscendo in quel corpo riverso per terra quello del figlio. Una persona con il volto coperto, forse armato, è stata vista allontanarsi dalla scena del crimine.

Bari dice addio a Damiano Russo: mercoledì i funerali a Poggiofranco

1
739
(25 ottobre 2011) BARI - Saranno celebrati domani pomeriggio, nel capoluogo pugliese, sua città natale, nella parrocchia dell'Annunciazione, in via Lucarelli a Poggiofranco, le esequie funebri dell'attore Damiano Russo. Presso il teatro Valle di Roma la scorsa domenica si è tenuta una commemorazione alla quale hanno partecipato diversi attori e colleghi del giovane Damiano, scommparso all'età di 28 anni, mentre era in moto a Roma. L'incidente stradale in moto è avvenuto a pochi passi dalla casa dove viveva, in via Prenestina. A rendere omaggio a un ragazzo, prima ancora che attore, considerato dolce e gentile, presso il teatro Valle molti personaggi noti del mondo del cinema e della tv tra i quali: Sergio Rubini, Giorgio Tirabassi, Paolo Sassanelli, Stefano Reali e diversi produttori, casting directors e registi.

Sanità, gemelline separate dopo la nascita: una ricoverata a Brindisi, l’altra a Bari

0
248
(24 Ottobre 2011) BRINDISI - In un periodo di tagli alla sanità, a una donna è toccato di partorire le sue due gemelline e di vederle poi subito separate al momento della nascita a causa di un problema che negli ospedali Pugliesi sta diventando una vera e propria emergenza: la carenza dei posti letto, in questo caso, di cullette. Ebbene sì, due sorelline venute al mondo presso l'ospedale Perrino di Brindisi sono state separate per ben nove giorni dopo la loro nascita avvenuta il 15 ottobre scorso. La situazione è stata denunciata dalla madre delle piccole che, con non pochi disagi, è stata costretta a recarsi più volte al giorno per nove giorni consecutivi da un ospedale all'altro per allattare le sue figlie.

Migranti, 150 clandestini tentano sbarco: fermati

0
411
(24 ottobre 2011) BARI - Un'operazione della Guardia di Finanza ha bloccato questa notte, a largo delle coste molfettesi, un'imbarcazione egiziana con 151 migranti extracomunitari a bordo. Il pescereccio straniero era stato avvistato dalle unità di controllo portuali già nel tardo pomeriggio di ieri, ma il fermo è stato possibile solo dopo alcune ore. L'imbarcazione con a bordo le 150 persone di origine egiziana lungo circa 25 metri, una volta raggiunto dalla forze dell'ordine, ha tentato la fuga prendendo il largo dalle coste italiane. L'inseguimento è durato quattro ore ed ha richiesto l'intervento di altre unità navali del corpo della GdF e di due vedette della Capitaneria di Porto di Bari, oltre a un elicottero.

Collisione fra mercantile e traghetto: 3 morti e 5 dispersi

0
227
(20 ottobre 2011) BARI - Tre le vittime accertate e cinque i dispersi. Sarebbe questo il nuovo bilancio a diverse ore dall'incidente avvenuto questa notte tra il traghetto di linea Durazzo-Bari, Ankara dell’Adriatica Traghetti, e il mercantile maltese Reina I, diretto in Montenegro che, a quanto pare, in seguito ad un'errata virata avrebbe colpito il traghetto. In seguito alla collissione, il mercantile è poi affondato in pochi minuti. I 196 passeggeri presenti sul traghetto diretto a Bari sono rimasti illesi, mentre del mercantile che aveva a bordo 10 persone, tutte di origine turca, sono stati tratti in salvo solo il comandante e il primo ufficiale, trasportati all'ospedale di Durazzo. Delle tre persone decedute dopo l'impatto, solo il corpo di un uomo è stato recuperato dalle acque, mentre gli altri due sono stati avvistati ma, a causa delle condizioni nelle quali imperversa il mare, non è stato ancora possibile recuperarli. Cinque le persone non ancora individuate.

Caso escort, Pontassuglia e Angelillis dagli ispettori

0
266
(19 ottobre 2011) BARI – Procedono per il secondo giorno gli interrogatori degli ispettori inviati a Bari dal Ministero della Giustizia. Dopo aver ascoltato per 11 ore il sostituto procuratore generale Giuseppe Scelsi, ex titolare del fascicolo su Tarantini, oggi è la volta degli attuali inquirenti del caso, i pm Eugenia Pontassuglia, ascoltata questa mattina, e Ciro Angelillis, il cui interrogatorio è ancora in corso. Per domani, invece, è fissata l’audizione del procuratore aggiunto Pasquale Drago titolare dell’inchiesta passata dalla Procura di Napoli su Valter Lavitola, accusato di aver indotto Tarantini a dichiarare il falso dinanzi ai magistrati baresi. Il corridoio in cui sono ospitati gli uffici degli “007” ministeriali, al terzo piano del Palazzo di Giustizia in piazza De Nicola, al quartiere Libertà, è anche oggi interdetto ai giornalisti.

Vasto, maxi multa a camionista: guida per 14 ore consecutive

0
358
(19 ottobre 2011) BARI – Sfida le regole del codice della strada e guida per 14 ore ininterrottamente: è così che un camionista della provincia di Bari ha ricevuto una multa di 1.420 euro e la decurtazione di 17 punti dalla patente di guida. L’autista era a bordo del suo camion quando è stato fermato dagli agenti della polizia stradale di Chieti nei pressi di Vasto sud all’innesto con la A14. Trasportava 300 quintali di biodiesel ed è stato sottoposto a un controllo di routine.

Scontro tra un mercantile e una nave passeggeri: 1 morto e 7 dispersi

0
292
(20 Ottobre 2011) BARI - Un incidente in mare avvenuto questa notte ha provocato la morte di un uomo. Sette invece risultano i dispersi per i quali le ricerche sono rese difficoltose a causa del maltempo e del mare grosso. La colluttazione tra un mercantile e la nave paseggeri Ankara dell'Adriatica Traghetti, diretta da Durazzo a Bari, ha provocato l’affondamento in acque albanesi del Reina I, il mercantile maltese diretto in Montenegro. L'allarme è stato lanciato alla Guardia costiera dalla stessa nave affondata. A prestare i primi soccorsi è stato l'equipaggio dell'Ankara che ha recuperato tre delle dieci persone che erano a bordo della Reina I. Il capitano dell'imbarcazione e il suo vice si trovano ora ricoverati all'ospedale di Durazzo per ipotermia, mentre risultano illesi i 196 passeggeri e i membri dell'equipaggio del traghetto Ankara. Sul posto sono intervenuti una nave militare albanese, una motovedetta della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo ed un mercantile moldavo dirottato sul posto.

Sanità in Puglia, fratelli Tarantini rinviati a giudizio

0
289
(18 ottobre 2011) BAR - Il giudice per le indagini preliminari di Bari, Antonio Lovecchio, ha rinviato a giudizio i fratelli Gianpaolo e Claudio Tarantini, insieme al primario di neurochirurgia del Policlinico di Bari, il dottor Pasqualino Ciappetta, nell’ambito dell’inchiesta su presunti illeciti nella gestione della sanità in Puglia. I tre sarebbero accusati a vario titolo di concussione, corruzione, turbativa d’asta, falso ideologico e truffa ai danni della Pubblica Amministrazione. La Regione Puglia, il Policlinico e l’Università di Bari si sarebbero costituiti parti civili. Il processo inizierà a febbraio del prossimo anno.