Otto biciclette elettriche come arma in più della Polizia municipale per gli interventi nelle aree ad uso pedonale della città. Si tratta di otto modelli a pedalata assistita, quattro destinate alle agenti donne e altrettante agli agenti uomini. L’iniziativa consentirà agli agenti di intervenire più rapidamente nelle zone interdette al traffico veicolare e di svolgere azioni di controllo più capillari nelle strade pedonalizzate, nei parchi, nei giardini, nelle strade della città vecchia e sulle spiagge di Pane e pomodoro e Torre Quetta.

Gli agenti avranno a disposizione 2 sacche impermeabili ad alta capienza con serratura a combinazione, cartelli stradali per segnalare il cambio di direzione obbligatoria e gli incidenti su strada, un portaradio, una presa USB per ricaricare il telefono cellulare e altri sistemi con doppia tensione a 5 e 12 volt, un portapaletta, una sirena omologata, luci blu in modalità fissa o lampeggiante e un piano per la scrittura.

“Nei prossimi giorni le presenteremo alla città – ha dichiarato il comandante della Polizia municipale Nicola Marzulli – Contiamo di metterle su strada al massimo entro un paio di settimane. Abbiamo deciso di acquistarle per svolgere sempre più il nostro ruolo di agenti di prossimità, proprio per essere vicini ai cittadini e avere un contatto più diretto con le persone. Oltre a non emettere sostanze inquinanti a tutela della qualità dell’aria, questo prototipo di bicicletta elettrica ci darà la possibilità di rispondere più velocemente alle richieste della cittadinanza nelle aree su cui è interdetta la circolazione ai veicoli motorizzati, dalle strade pedonalizzate del centro al parco 2 Giugno o alle spiagge pubbliche”.

print
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here