Previsti, ampiamente annunciati, preceduti da un mare di polemiche, vasto come quello che hanno dovuto attraversare. Alle fine gli oltre 600 migranti sono arrivati a Bari, città amante dei forestieri si diceva una volta, anche se ultimamente non lo sembra poi così tanto. Almeno, non più. Potrà piacere o non piacere, ma da oggi sono qui, e non si possono certo ignorare. Quello che succederà da domani in poi non è dato sapere, ma questo è il giorno in cui bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Se prima erano sono numeri, un’entità indefinita, adesso hanno ferite, occhi stanchi, facce provate. Provate come quelle dei volontari, dei soccorritori, di quanti hanno scelto di non stare a guardare, e ingoiando la stanchezza, provano a sfoderare il sorriso migliore. La faccia buona di una terra straniera.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO