A pochissimi giorni dall’inaugurazione dei primi 200 metri di waterfront a Fesca, e soprattutto dopo il monito del sindaco Decaro in seguito ai danni riportati al nuovo tratto del lungomare 9 maggio, ecco che non tardano ad arrivare altri episodi incresciosi. Le foto che vi mostriamo testimoniano come l’inciviltà sia un’abitudine dilagante in molti cittadini: non solo uno scooter, ma anche un’auto, sfilano tranquillamente sulla pista ciclabile appena asfaltata.

Sembra quasi che le parole del primo cittadino e il lavoro di riqualificazione del nuovo tratto, destinato a restituire ai baresi il rapporto con quella preziosa risorsa che è il mare, abbiano sortito l’effetto contrario, quasi un invito a trasgredire il codice della strada.

Se poi ci aggiungiamo che a guidare lo scooter non è un imprudente ragazzino, ma un anziano che forse ha dimenticato il rispetto delle regole, allora ci viene da dire che l’inciviltà non conosce limiti d’età.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here