“Probabilmente qualcosa non va”. Parole di Eustachio Persia, Segretario Generale Provinciale del sindacato CONSAP, nella lettera scritta al Questore di Bari, Carmine Esposito. Una lettera scaturita soprattutto dal famoso minchia parking, nei giorni del G7, proprio davanti il cancello della Questura.

La macchina era di grossa cilindrata, un Suv, e di certo non passava inosservata. Oltre al fatto che in quei giorni nel centro città con l’auto era praticamente impossibile arrivarci, il problema principale è quanto quella vettura sia stata parcheggiata davanti ad uno scivolo per disabili, ostacolando così il passaggio per parecchie ore.

Il Segretario Persia denuncia la figuraccia che in questi ultimi tempi il corpo di Polizia sta facendo: “Le Iene mandano in onda un servizio di prostituzione di bambini nei pressi dello Stadio San Nicola, Striscia la Notizia lancia un servizio sul Cara di Bari, Il Quotidiano Italiano di Bari pubblica foto di un’autovettura davanti alla Questura”.

“La CONSAP chiede – conclude nella lettera il Segretario Persia – di conoscere se al conducente è stata contestata una sanzione amministrativa per aver parcheggiato davanti alla discesa per disabili e se in caso il conducente fosse appartenente alla Polizia di Stato sia stato instaurato un procedimento disciplinare per aver creato danno di immagine in pregiudizio dell’Amministrazione della Polizia di Stato”.

Questa la lettere integrale indirizzata al Questore:

LETTERA AL QUESTORE DI BARI

“MINCHIA PARKING DAVANTI LA QUESTURA”
Egregio Signor Questore,
Apprendo con rammarico, dagli organi di stampa, che nei giorni precedenti al G7, mentre si negava, per ragioni di SICUREZZA, la libera circolazione, la libertà dei cittadini baresi, davanti al cancello della Questura di Bari, qualcuno, in barba a qualsiasi disposizione, parcheggiava un’autovettura. Questo atteggiamento, irrispettoso già di per se, risulta ancora più indecoroso perché, questa autovettura ha ostruito, per molte ore, una discesa dedicata ai disabili.

Credo che nessuno abbia mai potuto autorizzare l’indomito conducente a tanto.
La Stampa in questo periodo non sembra farci alcun sconto. Crediamo fermamente nel sacrificio quotidiano degli operatori di Polizia che operano sul territorio per garantire sicurezza, ma credo che tali atteggiamenti si ripercuotano negativamente sulla Polizia di Stato, sulla sua immagine che spesso viene messa in discussione.

Le IENE mandano in onda un servizio sulla prostituzione di bambini nei pressi dello Stadio San Nicola, STRISCIA LA NOTIZIA lancia un servizio sul CARA di Bari, Il Quotidiano Italiano di Bari pubblica foto di un’autovettura davanti la Questura.

Probabilmente qualcosa non va.

Questa O.S, CONSAP chiede alla S.V. di conoscere se al conducente “MINCHIA PARKING” è stata contestata una sanzione amministrativa per aver parcheggiato davanti ad una discesa per disabili, chiede se è stata inoltrata allo stesso denuncia all’A.G. competente per inosservanza agli ordini dell’autorità (ex 650 c.p.) e se, e questo non ce lo auspichiamo, in caso il conducente, fosse un appartenente alla Polizia di Stato, se è stato instaurato un procedimento disciplinare per aver, con la sua condotta, creato danno di immagine in pregiudizio dell’Amministrazione della P.S.


In attesa di risposte, colgo l’occasione per inviarle i miei più cordiali saluti.

Bari, 19 Maggio 2017
Il Segretario Generale Provinciale
Eustachio PERSIA

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO