Una figura che faccia da “coordinatore ed esecutore delle attività finalizzate al coinvolgimento per assicurare la partecipazione dei cittadini”. È l’ultima trovata della giunta guidata da Antonio Decaro sul progetto di restyling di via Sparano a firma dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso. L’obbiettivo, insomma, è di “migliorare la comunicazione relativa al cantiere e offrire a tutti, comprese le attività commerciali interessate, informazioni più esaustive e trasparenti su obiettivi e vantaggi connessi alla specifica realizzazione di ogni opera prevista sui singoli isolati”.

Questa fantomatica figura del “coordinatore” dovrà quindi organizzare delle riunioni periodiche, comunicare le diverse fasi del cantiere, raccogliere indicazioni e condividere momenti importanti nel processo di trasformazione in atto, costruendo un senso di appartenenza ai nuovi luoghi prodotti dalla trasformazione urbana. Ma non solo: tra i compiti del futuro coordinatore c’è anche quello di organizzare eventi artistici e culturali che accompagneranno tutte le principali fasi evolutive del cantiere, eventi che dovranno tenersi ogni 3 mesi massimo. Eventi che potranno basarsi anche su forme di cooperazione quali, ad esempio, proposte di co–marketing con le attività commerciali presenti su via Sparano”.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here