Temperature a 1500 metri. GRAFICA METEOGIORNALE.IT

Nemmeno il tempo di godersi qualche schiarita che il tempo tornerà a guastarsi. Come annunciato già prima di Pasqua, questa volta non sarà una semplice toccata e fuga come nel weekend, ma un vero e proprio colpo di conda invernale che riporterà il freddo anche sulla Puglia.

Un’area depressionaria, accompagnata da aria molto fredda in quota per il periodo, si isolerà fra Italia e Balcani mentre l’alta pressione prenderà possesso delle latitudini nord-Europee. Questa dinamica determinerà una seconda parte di settimana decisamente fredda e instabile.

Da domani le temperature scenderanno in picchiata, anche di 8-10 gradi rispetto ai valori dei giorni scorsi, posizionandosi per qualche giorno nettamente sotto la media stagionale: le massime non saliranno oltre i 11-12 gradi mentre le minime sfioreranno lo zero sui rilievi.

Il crollo termico sarà accompagnato da forti venti di maestrale con raffiche fino a 60-70 km/h, mare Adriatico molto mosso ma poche piogge, concentrate soprattutto fra giovedì e venerdì. Da sabato, invece, è atteso un deciso miglioramento e un rialzo delle temperature.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here